Monumenti

Pozzo di San Patrizio

Pozzo di San PatrizioIl pozzo di San Patrizio si trova in posizione panoramica al centro di Orvieto. Fu realizzato per volere di papa Clemente VII, rifugiatosi ad Orvieto durante il sacco di Roma del 1527. Il progetto fu affidato al fiorentino Antonio da Sangallo il Giovane. I lavori finirono nel 1537.

Madonna dell'Eco

La Madonna dell’Eco è una statua in ferro, verniciato bianco, alta più di 2 metri, pesante circa 5 quintali.
Essa fu posta sulla cima del monte Caperno, a 550 m di altezza, nel 1911. Dalla sua posizione la Madonna dell’Eco domina tutto il lago di Piediluco ed è ben visibile dal centro abitato di Piediluco, che si trova sull'altra riva.

Porta Marzia

Porta Marzia PerugiaPorta Marzia, la seconda porta monumentale, dopo l'Arco Etrusco, che si apre nelle antiche mura di Perugia, è inglobata in un bastione della Rocca Paolina, per volere di Antonio Sangallo nel 1540. La porzione superiore della porta, destinata a essere distrutta dai lavori della fortezza, fu smontata e ricomposta nella fronte del bastione. La posizione originaria, arretrata di quattro metri, risulta dai resti degli stipiti all’interno della rocca.

Arco Etrusco

Arco Etrusco PerugiaL'Arco Etrusco, chiamato anche d'Augusto costituisce la principale e più nota porta che si apre lungo le mura etrusche di Perugia. Alto 11 m e con una luce di più di 4, rappresentava l’ingresso monumentale della città, a nord, in piazza Braccio Fortebraccio, posto al termine settentrionale del cardine massimo (attuale corso Vannucci-via Rocchi).

Edicola di Pian d'Arca

L'edicola è posta in località Pian d'Arca, fu eretta nel 1926 in occasione del VII centenario della morte di San Francesco, nel luogo dove si trovava la pietra su cui si ritiene il Santo si sia posto durante la predica agli uccelli che effettuò tra il 1212 ed il 1213.

Mausoleo del cardinale Guillaume De Bray

Il mausoleo del cardinale Guillaume De Bray è senz'altro fra i monumenti più importanti del medioevo figurativo italiano. Progettato e scolpito da Arnolfo di Cambio per la chiesa di San Domenico di Orvieto.

Scarzuola

La Scarzuola: (Credit foto: Wikimedia Commons LigaDue)La Scarzuola: (Credit foto: Wikimedia Commons LigaDue)La Scarzuola è una località rurale della frazione di Montegiove nel comune di Montegabbione, in provincia di Terni. Si narra che nel 1218 vi dimorò San Francesco di Assisi costruendosi una capanna fatta con la scarsa, (pianta palustre, da cui il nome Scarzuola). Il Santo vi fondò un Convento piantando un alloro e una rosa creando una fonte della quale la gente porta ancora molta devozione.

Fontana Castelli

La fontana, ascrivibile ad un tardo manierismo barocco, è situata all'ingresso di Polino in piazza Marconi, fu fatta costruire nel 1625 dal marchese Castelli, esponente di una nobile famiglia di Polino. Architettonicamente presenta una facciata costituita da blocchi regolari in pietra calcarea divisa in tre sezioni da due lesene che terminano con due cariatidi che, a loro volta, sorreggono l’architrave dal quale spiccano ai lati due pinnacoli piramidali e al centro una raffigurazione della regina di Napoli, Giovanna, come riconoscimento degli attributi da essa ricevuti.

Fontana del Cardinal del Monte

La fontana in stile rinascimentale è situata sul fianco destro della Cattedrale di San Benedetto, scolpita dal maestro di San Pellegrino Michelangelo Lucesole, fra il 1513 ed il 1525 per volontà del Cardinale Antonio Ciocchi di Monte San Savino.

Fonte di Piazza

La Fonte di Piazza, situata nella piazza del Mercato, si presenta come un "insieme" di diversi stili, elementi architettonici e materiali che denunciano una realizzazione dell'insieme in più riprese: il frontone non è ad esempio in rapporto alcuno con la fontana che venne realizzata successivamente.